Ordine Assistenti Sociali Umbria
img

15 MARZO 2016 - GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE

15 MARZO 2016 - GIORNATA MONDIALE DEL SERVIZIO SOCIALE

Il 15 marzo 2016 aderiamo al World Social Work Day 2016 (WSWD). 

Il tema, per il secondo anno consecutivo, è "Promuovere la dignità ed il valore delle persone".

WSWD 2016 darà un'altra opportunità ai professionisti del sociale di esprimere a livello internazionale un sentimento solidale e di portare un messaggio comune ai Governi, alle Regioni e alle Comunità.

La promozione della dignità e del valore delle persone è, indubbiamente, strettamente connessa al tema del welfare ed a quello dello sviluppo delle comunità in cui le persone vivono: una comunità in cui è possibile la piena espressione della propria personalità è anche una comunità che restituisce valore e dignità alle persone e consente loro la realizzazione dei diritti universalmente riconosciuti.

IL SOCIAL WORK DAY

Il terzo martedì di marzo di ogni anno è stato dichiarato “International Social Work Day” (Giornata internazionale del Servizio sociale). In tale occasione e a partire dal 2008 nel mondo sono state organizzate iniziative per sollecitare la più ampia riflessione comune sull’importanza e sul ruolo del Servizio sociale nella promozione di benessere sociale.  L’Associazione Internazionale delle Scuole di Servizio Sociale (IASSW), il Consiglio Internazionale del Social Welfare (ICSW) e la Federazione internazionale degli assistenti sociali (IFSW) hanno avviato un dibattito per sviluppare un’Agenda globale per il Servizio sociale e lo sviluppo sociale. Tale Agenda costituisce il tema di discussione dell’“International Social Work Day". 

VIDEO MESSAGGIO DI AIDOSS 

Il video del Presidente Gazzi in occasione del Social Work Day 2016. 

Giornata Mondiale del Servizio sociale: Lettera Aperta a Governo e Parlamento, Gazzi: 'Nelle politiche pubbliche più spazio alla difesa delle persone fragili'

Roma, 15 marzo 2016. L’ampliamento dei diritti e dell’azione di tutela verso le persone, in particolare quelle fragili ed in difficoltà, deve avere uno spazio maggiore nell’azione delle politiche pubbliche e nell’azione corale della società. Le Istituzioni, politiche e non solo, devono fare di più per facilitare l’inclusione attiva delle persone, secondo il principio della dignità di tutti gli individui: le sole azioni di erogazione monetaria senza opportunità di effettivo riscatto sono solo misure meramente assistenzialistiche, ma poco rispondono alla primaria richiesta di dignità delle persone.
Questa una delle richieste che il Presidente del Consiglio nazionale degli Assistenti sociali, Gianmario Gazzi, rivolge al Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a tutti i Membri dell’Esecutivo ed ai componenti di Camera e Senato in una Lettera Aperta inviata nel giorno in cui si celebra la Giornata Mondiale del Servizio Sociale centrata quest’anno sul tema della dignità e dei diritti.

MANIFESTO DEI TEMI IN DISCUSSIONE

ULTIME 5 NEWS INSERITE

09-07-2018
Revisione codice deontologico: al via la consultazione

Il Consiglio Nazionale degli Assistenti Sociali chiede a tutti i colleghi di essere protagonisti attivi del percorso di revisione del codice deontologico partecipando attivamente con il proprio contributo. 

03-07-2018
Rei: Decreto di riparto del Fondo nazionale per la lotta alla povertà e all’inclusione sociale ed il Piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà

Rei: emanato nei giorni scorsi il decreto di riparto del Fondo nazionale per la lotta alla povertà e all’inclusione sociale ed il Piano per gli interventi e i servizi sociali di contrasto alla povertà.

29-06-2018
Lavoro
BANDO DI MOBILITA' VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI UN POSTO A TEMPO INDETERMINATO NELLA FIGURA DI IMPIEGATO AMMINISTRATIVO CATEGORIA B1

BANDO DI MOBILITA' VOLONTARIA PER LA COPERTURA DI UN POSTO A TEMPO INDETERMINATO NELLA FIGURA DI IMPIEGATO AMMINISTRATIVO CATEGORIA B1

22-06-2018
GDPR-ADEGUAMENTO REGOLAMENTO UE 679/2016

Regolamento UE 679/2016 per la privacy dei dati (GDPR – General Data Protection Regulation).
Con l’entrata in vigore del nuovo Regolamento UE 679/2016 (GDPR), relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali, nonché alla libera circolazione di tali dati, l’Ordine degli Assistenti Sociali dell'Umbria  sta provvedendo ad aggiornare le modalità previste nei trattamenti al fine di garantire un maggior controllo dei dati trattati, di fornire una maggiore trasparenza agli interessati e di permettere agli interessati l’esercizio dei loro diritti.

22-06-2018
RICERCA CNOAS FONDAZIONE “LINEE GUIDA DI INDIRIZZO PER UN AGIRE PROFESSIONALE COMPETENTE NELLA TUTELA DEI MINORENNI”

Abbiamo aderito alla ricerca promossa dal Consiglio Nazione Ordine Assistenti Sociali, di concerto con la Fondazione Nazionale degli assistenti sociali guidata dal Responsabile Scientifico Dott.ssa Teresa Bertotti, avente l’obiettivo di una costruzione partecipata di “Linee guida di indirizzo per un agire professionale competente” utili alla qualificazione degli interventi professionali nell’area della tutela dei minorenni,
Si intendono definire i principali snodi critici e la qualità del lavoro degli assistenti sociali impegnati nella salvaguardia del benessere dei bambini e delle bambine. Gli esiti potranno fornire una base empirica a supporto delle prese di posizione istituzionali dell’Ordine Nazionale e Regionale, indicare quali sono gli strumenti più indicati a supporto di un agire professionale corretto e fornire alcune indicazioni su quali assetti e quali condizioni organizzative sostengono la qualità e il lavoro degli assistenti sociali.

accesso area riservata cnoas cnoas